DI CHE COSA SI OCCUPA UN NEUROPSICOMOTRICISTA?

laura-2

Informazione, formazione, prevenzione, educazione e riabilitazione da 0 a 18 anni.

linea-del-tempo_sfumata_tavola-disegno-1

9 mesi – Gravidanza

Sostegno dei genitori in merito alla vita del bambino prima della nascita.

Come fornire gli stimoli al bambino nella pancia e come preparare il mondo che lo accoglierà.

Nascita

Valutazione del neonato a termine: impostazione degli stimoli da fornire con tempi e modalità.

Neonato prematuro: presa in carico e stimolazione in caso di danni alla nascita.

0-12 mesi

Valutazione e trattamento in caso di alterazioni dello sviluppo fisiologico.

Nello sviluppo fisiologico risposte ai dubbi dei genitori sullo sviluppo del proprio bambino e suggerimenti su modalità da utilizzare e stimoli da fornire.

Il Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva é un operatore sanitario che si occupa dello sviluppo fisiologico e patologico nella fascia 0-18 anni

Nella mia professione mi occupo di informazione, formazione, prevenzione, educazione e riabilitazione

Un genitore può rivolgersi al Neuropsicomotricista sia quando il bambino ha uno sviluppo nella norma, con l’obiettivo di formarsi e informarsi sulle fasi di crescita del proprio bambino e sugli stimoli più adatti da fornire, sia quando il bambino presenta difficoltà nello sviluppo o patologie. Lavoro sempre a stretto contatto sia con i medici (neuropsichiatra, foniatra, pediatra..) sia con gli altri tecnici (logopedista, ortottisti, fisioterapista..)

Prima della nascita

La mia professione trova maggior espressione dalla nascita del bambino in poi. Tuttavia, il durante la gravidanza, posso essere utile ai genitori che desiderano imparare a strutturare al meglio l’ambiente che accoglierà il piccolo e a coloro che desiderano informarsi sullo sviluppo del bambino e sugli stimoli migliori da fornire in relazione all’età.

Dopo la nascita

Dalla nascita del bambino mi occupo della valutazione dello sviluppo motorio, cognitivo e relazionale del neonato sia in condizioni di “normalità” sia quando si presentano criticità o patologie.

In condizioni fisiologiche, ovvero in assenza di problematiche, do ai genitori consigli sul posizionamento del neonato, sull’ambiente che lo accoglie, sugli stimoli e le attività da proporre in relazione all’età e rispondo ai dubbi che possono presentarsi. 

In caso di nascita pretermine o prematura eseguo la valutazione dello sviluppo motorio, neurologico, cognitivo e relazionale del bambino, fornisco consigli ai genitori per la sua gestione e stimolazione e monitoro con la famiglia e con i medici lo sviluppo effettuando, se necessario, trattamenti riabilitativi. 

Se il bambino presenta patologie, ritardi nello sviluppo o se sono presenti “campanelli d’allarme”, eseguo valutazioni dello sviluppo motorio, cognitivo e relazionale e trattamenti, coinvolgendo la famiglia e confrontandomi con i medici di riferimento.

Tengo incontri formativi e informativi per coloro che fanno parte della vita del bambino (genitori, care givers, insegnanti) su temi che riguardano la crescita e lo sviluppo del bambino.

 

Scopri di più sul nostro Team

Scopri tutti gli articoli della nostra Neuropsicomotricista

0