GENGIVITE DA GRAVIDANZA

gravidanza

Che cos’è, quali sono le cause e quali i rimedi per la gengivite in gravidanza?

GENGIVITE

TE NE PARLA

GIULIA MASSANO

Dentista

SEGNI E SINTOMI

Durante i nove mesi di gravidanza quasi due donne su tre subiscono un cambiamento fisiologico del parodonto, cioè dei tessuti che circondano il dente, che provoca il rigonfiamento gengivale oltre al dolore e alla perdita di sangue durante lo spazzolamento. Nei casi più gravi al risveglio ci si ritrova il cuscino sporco di sangue. Il dolore e il sanguinamento durante lo spazzolamento tendono a portare la donna alla riduzione dello spazzolamento stesso incrementando il rischio di insorgenza carie e problemi gengivali. 

Tale condizione prende il nome di gengivite gravidica e di solito si risolve spontaneamente dopo il parto. 

Colpisce anche le donne con una buona routine di igiene orale e la presenza di carie, otturazioni o protesi incongrue accentua tale problema. 

COSA DICONO GLI STUDI SCIENTIFICI

La maggior parte degli studi scientifici esistenti provano l’associazione tra presenza e gravità di malattia parodontale e il parto prematuro, l’aborto spontaneo, il ritardo di crescita del feto e esiti avversi della gravidanza. Negli ultimi anni è stato evidenziato l’associazione tra infezioni orali e l’esito avverso di gravidanza. Inoltre è stata scientificamente dimostrata la trasmissione verticale, da madre a figlio, di infezioni dentali. Cioè i batteri presenti nel cavo orale della madre possono essere trasmessi al figlio. 

LE CAUSE DELLA GENGIVITE GRAVIDICA

Le cause della gengivite gravidica sono da ricercarsi nel cambiamento ormonale, nell’alterazione della risposta delle difese immunitarie e nel fatto che il primo trimestre è di solito caratterizzato da continue nausee e vomito che predispongono a uno stato infiammatorio generalizzato

Il cambiamento ormonale, in particolare l’aumento del progesterone in circolo, aumenta l’afflusso di sangue a livello gengivale e provoca la dilatazione dei vasi sanguigni che favorisce la proliferazione batterica e il conseguente accumulo di placca, non che la vera causa del disturbo. 

I RIMEDI PER LA GENGIVITE GRAVIDICA

Sapendo che la prevenzione e il trattamento dei problemi gengivali migliorano le condizioni di salute e la qualità della vita della donna durante la gravidanza, e che diminuiscono l’incidenza di infezioni nel nascituro è bene osservare le seguenti linee guida pubblicate dal Ministero della Salute:

    1.  eseguire prima del concepimento, se questo è “programmato”, una visita di controllo dal vostro dentista di fiducia ed eventualmente di risolvere le problematiche riscontrate, come per esempio la cura di carie o infezioni dentali
    2.  programmare durante la gravidanza almeno un paio di sedute di igiene dentale professionale al fine di mantenere sotto controllo l’infiammazione gengivale e di ricevere una corretta istruzione, rinforzo delle nozioni già acquisite e motivazione all’igiene domiciliare
    3. prediligere il secondo trimestre per effettuare le cure dentali non procrastinabili, sapendo che tali cure sono efficaci e sicure a differenza del credo popolare
  • adottare un’adeguata igiene domiciliare utilizzando un dentifricio fluorato non abrasivo e ausili quali filo interdentale e scovolino un paio di volte al giorno
  • limitare l’assunzione di zuccheri fuori pasto e di bevande gassate in modo tale da ridurre la predisposizione di insorgenza carie
D

Cosa dice la Dietista

GIORGIA BIANO

Anche se la causa principale della gengivite in gravidanza non è correlata al cibo, comunque la qualità dell’alimentazione può aiutare a contrastare il problema. 

Infatti grazie ad una dieta povera di zuccheri semplici è possibile limitare il rischio di proliferazione batterica nel cavo orale e quindi quello di sviluppare gengivite o carie. Gli zuccheri semplici sono generalmente contenuti in zucchero, miele, marmellate, dolci, biscotti, snack, pasticcini, gelati, ecc. Anche la frutta contiene zuccheri, ma per le sue proprietà benefiche dovrebbe essere sempre far parte di una dieta sana. In ogni caso dopo ogni pasto è bene ricordarsi un’accurata igiene dentale.

M

Cosa dice la Mam to Mam

Esperienza di Mamma

Ho sofferto di gengivite durante la mia prima gravidanza.
In sostanza ho avuto qualche sanguinamento delle gengive durante l’ultimo trimestre. In particolare, durante il lavaggio dentale, quando sfregavo con lo spazzolino.
La dentista mi ha avvisata che era una cosa piuttosto normale dati i cambiamenti ormonali del periodo che stavo vivendo.

Scopri di più sul nostro Team

0