Psicomotricista

La psicomotricità, attraverso il gioco destrutturato, mette in relazione i vissuti corporei e le emozioni. Importantissima nei primi anni di vita del bambino può essere anche molto utile alle donne in attesa.

linea-del-tempo_tavola-disegno-1

Gravidanza

Psicomotricità per prendere coscienza del suo corpo in cambiamento e per rievocare emozioni ed esperienze infantili.

Durante una seduta di psicomotricità la futura mamma può dedicare del tempo ai suoi pensieri. Può sperimentare esperienze simili a quelle che vivono i bambini nella pancia.

Nascita

Un percorso psicomotorio mamma/papà-bambino o mamma-papà-bambino può essere un tempo speciale con focus sui primi movimenti, in rapidissima evoluzione nei primi mesi del bambinoLa psicomotricità offre sempre un valido sostegno nel rapporto genitore-bambino nei primi anni di vita.

Crescita

Il movimento rappresenta nei primi anni di vita, la modalità principale di espressione di un bambino e questo suo movimento in sala assumerà una connotazione simbolica.

Il bambino avrà la possibilità di scoprire nuove capacità sia motorie che relazionali e di percepirsi come individuo pensante e capace.

Psicomotricista

Edra Taccola

Mamma di tre!

Laureata in in Scienze dell’Educazione indirizzo nidi e comunità infantili.
Diplomata in Formazione Psicomotoria nel 2016 presso il CFP di Torino.
Formata presso il centro Meyer di Firenze sull’osservazione e la valutazione dei neonati nati prematuri e il sostegno delle loro famiglie.

Lavoro a Torino nei nidi comunali e nella prima cintura di Torino nelle scuole dell’infanzia come Psicomotricista.

Attiva da anni nel progetto nati per leggere in Piemonte .

“Tutti gli adulti sono stati bambini, una volta, ma pochi di essi se ne ricordano”
A. De Saint-Exupery

Nel mio lavoro mi occupo di bambini a tutto tondo e del mondo intorno a loro.

Mi occupo della loro crescita e del loro benessere fisico e psichico, mi occupo di dare parola ai sentimenti dei bambini e ai loro gesti, mi occupo di famiglie e di interazioni tra adulti e bambini.

Mi piace pensarmi un po’ come un ponte capace di collegare mondi diversi: quello adulto e quello dell’infanzia, il mondo dei movimenti e il mondo delle parole.

Su cosa interviene uno psicomotricista:

  • sviluppo emotivo e psicomotorio del bambino
  • attaccamento e separazioni
  • i no che aiutano crescere
  • i bisogni dei bambini
  • relazione tra pari
  • relazione tra bambini e adulti
  • valutazione dello sviluppo motorio
  • valutazione delle competenze comunicative e relazionali
  • valutazione ed eventuale sostegno per DSA

I miei articoli

Sapersi muovere nello spazio è una necessità di sopravvivenza.

Ogni bambino ha bisogno di essere cercato.

Ogni bambino ha il suo posto e il suo tempo.

Richiedi una Consulenza Personalizzata

    * Campi obbligatori

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google, al quale si applicano la Privacy Policy ed i Termini di Servizio relativi.