SACCHETTI SENSORIALI

dai 4/5 mesi in poi

sacco riso

AREA DI SVILUPPO

sviluppo sensoriale, percettivo e motorio

MATERIALE RICHIESTO

Ci sono molte opzioni sono disponibili in commercio già pronte

  • Se volete farli in casa vi occorreranno stoffe differenti (es. Velluto, pelle, cotone etc)
  • materiali di consistenza diversa (carta vetro, pluriball, polistirolo, fagioli, riso), cotone, cubi di legno grezzo.

PROCEDIMENTO

Lo scopo di questa attività è creare dei sacchetti sensoriali o, se preferite, dei cubi, che che il bambino possa toccare, esplorare, percepire con le mani e con i piedi, e perché no, anche con le orecchie!

Sacchettini: per quelli con funzione solo tattile ritagliate dei quadrati delle stoffe scelte di circa 10 cm x 10 cm e cucite insieme due pezzi di stoffa diversi mettendo all’interno del cotone. Il per quelli anche sonori, al posto del cotone, all’interno mettete fagioli in uno, riso nell’altro e così via. Cercate di avere una buona variabilità di stoffe che non devono essere solo carine a livello visivo, ma che soprattutto devono dare sensazioni diverse a livello tattile! Ad esempio su un lato potete anche incollare un quadrato di pluriball con la colla a caldo. 

N.B. Controllate sempre che le cuciture siano state fatte bene, in sicurezza, con un filo spesso. E lasciate utilizzare al bambino questi oggetti solo in vostra presenza. 

Cubetti: il senso è lo stesso solo che incollerete con la colla a caldo le vostre stoffe e i vostri materiali su cubi di legno grezzo. Ad esempio potrete fare un cubetto i cui lati siano coperti di carta vetro sottile, uno con grana più spessa, uno con il velluto e così via.. 

A quest’età il senso è far percepire al bambino sensazioni tattili, propriocettive, uditive e, perché no, anche gustative differenti con tutto il corpo. Potete quindi darli al bambino, lasciare che li tocchi, che li scuota, farglieli toccare con i piedini, accarezzarlo sulle varie parti del corpo e così via…

AIUTO DEL GENITORE

Il genitore accompagna il proprio bambino alla scoperta di questi materiali, mettendoli a disposizione, passando lì sul suo corpo, facendogli ascoltare il suono e lasciandolo libero di sperimentare essendo sempre un attento osservatore e vigilano sull’attivita. 

SVILUPPO ATTIVITà

Preciso che in commercio esistono dischi e palline sensoriali con cui si può svolgere la stessa attività per chi volesse. 

Man mano che il bambino cresce, acquisisce la capacità di rotolare, stare seduto, mettersi in posizione a gattoni, possiamo sia continuare a proporre queste cose da toccare e percepire (le utilizzerà sicuramente con maggiori competenze), sia ampliare l’attività matte do ad esempio bacinelle con dentro materiali diversi da toccare e manipolare (es. Del riso colorato in una, ceci, fagioli, stralci di stoffe, cotone, cose ruvide/lisce, calde/fredde, morbide/dure) sia con le mani sia con i piedini dentro alle bacinelle.

Nessun bambino é troppo piccolo o troppo grande per le proposte suggerite, ma è bene tenere a mente che più i bambini saranno piccoli più breve sarà il tempo che vi dedicheranno. Inoltre ogni bambino ha i suoi tempi di crescita e i suoi interessi che cambiano molto velocemente quindi riproponete a distanza di qualche tempo anche un gioco o un’attività che in precedenza non ha riscosso molto successo… le aree di interesse dei bambini sono diverse e cambiano spesso, qualcosa che oggi non piace magari domani lo intratterrà con interesse e viceversa.

Scopri di più sul nostro Team

Scopri tutte le altre Attività suggerite dalle nostre Professioniste

0